IL NUOVO REGIME FORFETTARIO – CONDIZIONI REGIME START UP — Studio Mercuri Ceschini
738
post-template-default,single,single-post,postid-738,single-format-standard,eltd-core-1.0.3,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,borderland-ver-1.12, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,fade_push_text_right,transparent_content,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

IL NUOVO REGIME FORFETTARIO – CONDIZIONI REGIME START UP

 

IL NUOVO REGIME FORFETTARIO – CONDIZIONI REGIME START UP

(previsto dall’art. 1, commi da 54 a 89, Finanziaria 2015)

 

REGIME START UP: Al verificarsi dei seguenti requisiti:

  • il contribuente non ha esercitato, nei 3 anni precedenti, attività artistica, professionale o d’impresa, anche in forma associata o familiare;
  • l’attività da esercitare non costituisce, in nessun modo, mera prosecuzione di altra attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente / autonomo, escluso il caso in cui la stessa costituisca un periodo di pratica obbligatoria ai fini dell’esercizio dell’arte / professione;
  • qualora l’attività sia il proseguimento di un’attività esercitata da un altro soggetto, l’ammontare dei ricavi / compensi del periodo d’imposta precedente non sia superiore ai limiti di ricavi /compensi previsti per il regime forfetario; il comma 65 prevedeva la riduzione del reddito di 1/3 nei primi 3 anni.

Tale riduzione, come precisato dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare n. 10/E in esame, è applicabile soltanto per il 2015. Infatti, dal 2016, l’art. 1, comma 111, Finanziaria 2016, ha previsto l’applicazione, per i primi 5 anni, dell’imposta sostitutiva nella misura del 5%.

Con una norma di carattere transitorio (comma 113, Finanziaria 2016) il Legislatore ha previsto che

le disposizioni del regime forfetario in esame “si applicano, per gli anni 2016, 2017, 2018 e 2019,

anche ai soggetti che nel 2015 hanno iniziato una nuova attività, avvalendosi delle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 65, della citata legge n. 190 del 2014, vigente anteriormente alle modifiche.

 

 

No Comments

Post a Comment